Logo 25 Jahre KAN

KANBrief 4/17

DSV – voce europea dell’assicurazione sociale tedesca

© Deutsche Sozialversicherung

Presso la Rappresentanza europea dell’assicurazione sociale tedesca l’assicurazione sanitaria, l’ente pensionistico e l’ente assicurativo contro gli infortuni portano avanti ormai dal 1993 un’intensa collaborazione tesa a garantire una comune rappresentanza politica dei rispettivi interessi a Bruxelles. In relazione a molti temi l’organo di rappresentanza è un partner importante anche per la KAN.

Alla base dell’operato della Rappresentanza europea dell’assicurazione sociale tedesca (Deutsche Sozialversicherung Europavertretung o DSV)1 vi è l’associazione registrata Assicurazione sociale tedesca – Gruppo di lavoro Europa (Deutsche Sozialversicherung Arbeitsgemeinschaft Europa e.V.). Nata nel 1993, questa prevede un’assemblea annuale dei soci e un comitato di coordinamento europeo che funge da presidenza. Le decisioni e gli orientamenti politici ivi concordati vengono attuati dai sette membri del team dell'ufficio di collegamento (Rappresentanza europea).

Compiti della Rappresentanza europea

L’ente di rappresentanza politica degli interessi dell’assicurazione sociale tedesca a Bruxelles si occupa di un ampio ventaglio di temi e compiti: tra questi figurano attualmente la normazione dei servizi socio-sanitari, il Lavoro 4.0, salute e cure digitali come pure il pilastro europeo dei diritti sociali. Indispensabile per esercitare influenza a livello europeo è il networking. Sito nel quartiere europeo, vicinissimo all’Europarlamento e a molte associazioni e istituzioni, l’ufficio della DSV si trova in tal senso in posizione ideale. Nello stesso edificio ha sede la Piattaforma europea di assicurazione sociale ESIP, nella quale è rappresentata anche la DSV. All’ESIP aderiscono 40 organismi nazionali per la sicurezza sociale di 15 Paesi UE.

La Rappresentanza europea si attiva ogniqualvolta occorra rappresentare gli interessi dell’assicurazione sociale tedesca nei confronti dell’Unione Europea, in special modo nel quadro di procedure legislative o altre iniziative. Grazie all’attuale network della DSV, per trovare alleati a livello europeo in relazione ai vari temi trattati ci vuole poco. Le istituzioni UE vedono tra l’altro di buon occhio la presentazione di posizioni comuni.

Così è stato anche nel caso della normazione di servizi sanitari. A tal proposito le associazioni centrali dell’assicurazione sociale tedesca hanno elaborato una posizione2 con cui sollecitano la Commissione UE e gli organismi di normazione europei e nazionali a interrompere le attività di normazione dei servizi socio-sanitari. La DSV ha inoltre contribuito alla messa a punto di una posizione comune dell’ESIP3 ed esercita la propria influenza sul gruppo strategico per i servizi sanitari del Comitato europeo di normazione (CEN), presso il quale l’ESIP gode dello status di osservatore. Gli eventi promossi dalla DSV sono finalizzati alla discussione con attori quali Commissione e Parlamento UE4.

Rappresentanza europea segue con attenzione i temi via via sollevati a livello UE. Un esempio attuale è costituito dalla proposta di un regolamento UE sulla creazione di un portale centrale per l’accesso digitale a informazioni, servizi ausiliari e procedure di enti pensionistici, casse malati e uffici anagrafe e imposte dei Paesi UE. Per chi si trasferisce da un Paese UE all’altro questo “stargate” sarebbe utilissimo. Nella pratica, tuttavia, occorre superare ancora vari ostacoli. Allo stato attuale manca ad es. la necessaria stretta connessione tra le varie amministrazioni.

In caso di domande su temi a carattere europeo gli enti nazionali competenti possono rivolgersi alla Rappresentanza europea. Tramite una newsletter elettronica e la pubblicazione tematica ed*5 questa provvede tra l’altro a informare regolarmente gli enti assicurativi nazionali circa gli sviluppi in atto.

KAN e DSV

La KAN collabora intensamente con la Rappresentanza europea, soprattutto per quanto riguarda la normazione di servizi sanitari e l’accordo transatlantico di libero scambio (TTIP)6. Le presta inoltre consulenza in fatto di normazione e la affianca nell’elaborazione di strategie e posizioni. In cambio, grazie alla sua fitta rete di contatti, la DSV è in grado di aprire alla KAN canali di dialogo con le istituzioni europee. Poiché la normazione va riprendendo sempre più spesso temi riguardanti le assicurazioni sociali, in futuro la collaborazione innanzi illustrata verrà senz'altro potenziata.

Ilka Wölfle                                                                          Anna Dammann
ilka.woelfle@dsv-europa.de                                         dammann@kan.de