Logo 25 Jahre KAN

KANBrief 1/18

Strascico sicuro del legno nei boschi: pubblicata una nuova norma

© Grube KG

Ai fini dello strascico di tronchi di alberi gli accessori di ancoraggio forestali come le catene, le funi, le carrucole e i ganci vengono usati con dei verricelli e fungono da elementi di collegamento fra questi ultimi e il tronco. È a tal proposito importante scegliere i giusti accessori di ancoraggio forestali. Questi dovranno essere così stabili da poter assorbire in tutta sicurezza le forze applicate. Alla tematica è ora dedicata un’apposita norma.

La giusta dotazione del verricello rappresenta un aspetto importante rispetto alla sicurezza dei lavori forestali. Ai fini dell’esbosco i tronchi degli alberi vengono fissati a una fune di trazione mediante accessori di ancoraggio (p. es. catene choker, cavi choker). In passato, a seguito della rottura degli accessori di ancoraggio forestali per strascico a terra, si sono verificati incidenti in cui parti proiettate a distanza o il verricello hanno provocato lesioni anche gravi a danno di persone. Non di rado la causa dell’incidente risiedeva nell’utilizzo di accessori di ancoraggio troppo deboli in relazione alla potenza del verricello. La scelta di detti accessori era resa difficoltosa dal fatto che non esisteva alcun contrassegno unitario e che spesso i requisiti erano desunti a partire dal settore sollevamento. Durante il sollevamento dei tronchi di alberi si creano però sollecitazioni del tutto diverse da quelle a cui dà luogo il trascinamento degli stessi.

Tutto è iniziato con uno studio della KAN …
Nel 2011, su incarico della KAN, l‘Associazione tedesca per i lavori forestali e la tecnica forestale ha esaminato le norme vigenti in materia di sicurezza delle macchine forestali per stabilire se soddisfacessero o meno i requisiti della Direttiva macchine europea. In via collaterale è emerso chiaramente che, tanto in Germania quanto a livello europeo, non esisteva fino a quel momento alcuna regolamentazione normativa in materia di accessori di ancoraggio forestali per lo strascico a terra. Dietro iniziativa della KAN, in questo settore gli addetti alla normazione si sono attivati per fissare dei requisiti in materia di prova e di proprietà.

La nuova norma DIN 30754
Grazie alla positiva collaborazione tra esperti di prevenzione, fabbricanti e settore scientifico nell’estate del 2017 è stato possibile completare la bozza di una norma e alla fine dello stesso anno i commenti pervenuti durante l’inchiesta pubblica sono stati integrati nel documento.

Nel marzo del 2018 è stata pubblicata la DIN 30754 “Forstmaschinen – Sicherheitsanforderungen für Anschlagmittel im forstlichen Bodenzugverfahren” [Macchine forestali – Requisiti di sicurezza per accessori di ancoraggio utilizzati per la procedura forestale di strascico a terra], che vale anche per gli accessori di ancoraggio forestali per l’abbattimento di alberi con l’ausilio di funi. Una sostanziale novità è costituita dal concetto di Forest Tractive Force – o FTF – seguito da un numero decimale (p. es. “FTF 2,5” o “FTF 6,0”). Il valore FTF indica il carico utile massimo consentito di un accessorio di ancoraggio ovvero il carico di trazione che il verricello forestale può raggiungere durante l’utilizzo di detto accessorio di ancoraggio. Il valore FTF tiene già conto dei margini di sicurezza necessari per lo strascico a terra. L’utilizzatore può dunque stare certo che un accessorio di ancoraggio forestale con un valore FTF pari p. es. a 4,5 sarà compatibile con un verricello avente una potenza di trazione di 4,5 t e che la combinazione sarà sicura. Con ciò scegliere i giusti componenti per le operazioni forestali con verricelli risulta nettamente più semplice

I prossimi passi consisteranno nel testare i requisiti nella pratica e fare in modo che la norma trovi sbocco a livello di normazione europea. In Europa già vari Paesi hanno manifestato interesse rispetto all’elaborazione di una norma europea.

Grande interesse nei confronti dell’attività di normazione nazionale
Nello studio della KAN si raccomandava anche d'istituire in seno al DIN un gruppo di normazione permanente per le macchine forestali, in modo da poter far debitamente confluire nell’attività di normazione nazionale, europea e internazionale gli esiti dello studio. Nel 2011 in seno al Comitato di normazione del DIN “Tecnica comunale” (NKT) è stato fondato il Comitato di normazione “Macchine forestali”. La norma sugli accessori di ancoraggio forestali è stata tra i primi progetti elaborati da quest’ultimo. Dato il crescente interesse verso il tema della tecnica forestale, a fine 2017 detto comitato è stato ampliato e costituisce ora un comitato settoriale a sé stante dedicato alla tecnica forestale. Di esso fanno parte il comitato di lavoro per le macchine e gli apparecchi forestali e quello per i comandi di macchine forestali.

Katharina von Rymon Lipinski
vonrymonlipinski@kan.de

Stefan Martin
stefan.martin@grube.de