Logo 25 Jahre KAN

KANBrief 3/19

EUROSHNET: quando il contatto personale è imprescindibile

Manfred Wirsch, presidente in alternanza della DGUV, al microfono.© EUROSHNET/André Wirsig
Alcuni partecipanti alla conferenza EUROSHNET tengono sollevati i loro smartphone.© EUROSHNET/André Wirsig

Per esperti e istanze decisionali dei settori normazione, prova e certificazione come per chi opera presso le istituzioni e le aziende più disparate di vari Paesi la conferenza EUROSHNET è l’occasione per eccellenza per fare rete a livello europeo. Circa 120 esperti di prevenzione provenienti da 16 nazioni hanno così approfittato della 6a edizione dell’evento – tenutosi a Dresda dal 12 al 14 giugno – per confrontarsi in maniera approfondita.

Sono trascorsi ormai 18 anni da quando, in occasione della 1a conferenza europea di Dresda sulla normazione, le prove e la certificazione nella prevenzione sul lavoro, fu istituita la rete EUROSHNET. Da allora il mondo del lavoro si è evoluto. All’epoca in primo piano vi erano in particolare gli effetti del Nuovo Approccio per la creazione di un mercato interno europeo. Nel frattempo le sfide risiedono wprevenzione faccia rete, in modo da poter portare avanti un impegno congiunto a favore delle posizioni europee e rafforzare la prevenzione anche nell’arena globale. “La digitalizzazione non conosce confini. La collaborazione in Europa ha dunque un valore inestimabile – perché anche la prevenzione è un fattore importante per un’Europa sociale e pacifica” così Manfred Wirsch, che attualmente detiene la presidenza alternata della DGUV, nel suo discorso di apertura.

Tutta questione di digitalizzazione?
Che nel campo della normazione le moderne tecnologie possano aiutare a evitare viaggi onerosi ed eventualmente accelerare i processi, è un fatto indiscusso. Gli organismi di normazione puntano sempre più su comitati virtuali e redigono le norme in XML, formato leggibile meccanicamente. La digitalizzazione della normazione è quindi già cominciata. Come ha sottolineato Johannes Stein, della DKE/VDE, “per essere a prova di futuro, la normazione deve reinventarsi e percorrere nuove vie”.

Laddove si tratti di preparare decisioni politiche o trovare alleati per la propria posizione, tuttavia, tuttora nulla può sostituire il confronto personale. José Saenz, del Fraunhofer-Institut per l’esercizio e l’automatizzazione delle fabbriche, ha p. es. approfittato della conferenza per lanciare un appello ai gruppi interessati affinché addivengano a un consenso circa la validazione della sicurezza dei robot collaborativi. L’obiettivo è quello di far sì che, per ogni applicazione, fabbricanti e utilizzatori possano verificare e confermare autonomamente l’adempimento di tutti i requisiti di sicurezza sulla scorta di un protocollo predefinito e che gli enti di prova riconoscano i risultati delle prove svolte dai fabbricanti.

Mantenere vivo il dialogo
Le sfide per il futuro sono le stesse in quasi tutti i Paesi rappresentati alla conferenza e per poter mettere a punto soluzioni davvero valide e sostenibili è indispensabile che i temi rilevanti siano affrontati in via congiunta. Nel caso dei temi della normazione, delle prove e della certificazione la conferenza EUROSHNET è l’unico evento che offre periodicamente una possibilità di scambio a livello europeo. “Ho avuto la possibilità di guardare a vari trend globali nei campi della certificazione e della prevenzione da nuovi punti di vista, ma anche molte occasioni per fare rete”, questo il bilancio di un partecipante.

Riepilogando, quelle a Dresda sono state tre giornate ricche d’interventi di relatori e partecipanti. A questi si sono aggiunti moltissime discussioni, un’esposizione di dispositivi tecnici tutti da provare che ha fornito spunti di dialogo – e il riconoscimento del fatto che la collaborazione internazionale nel campo della normazione va rafforzata. In assenza di reti, infatti, in futuro per il settore della prevenzione sarà ancor più difficile essere preso sul serio come parte in campo. La 6a conferenza EUROSHNET è terminata e non mancherà la 7a. Ma quel che davvero conta è il periodo che intercorre tra un’edizione e l’altra: mantenete vivo il dialogo!

Sonja Miesner
miesner@kan.de

Interventi e foto della conferenza: www.euroshnet.eu/conference-2019
Seguite EUROSHNET su Twitter: www.twitter.com/EUROSHNET #ESN2019