KANBrief verschiedene Ausgaben© KAN

KANBrief

Con il KANBrief informiamo il pubblico circa i temi d'attualità rispetto a normazione e politica di normazione dei quali si occupa la KAN. Su questo sito viene pubblicata, quattro volte l’anno, una nuova edizione del KANBrief in lingua italiana. È inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento gratuito alla versione cartacea trilingue (tedesco, inglese e francese).

Anno di pubblicazione

Auto a guida autonoma che si fanno carico del lavoro del conducente, monopattini elettrici parcheggiati ad ogni angolo e pronti per essere utilizzati al volo: quel che fino a poco tempo fa sembrava ancora di là da venire si sta trasformando sempre più in realtà. Date insieme a noi un’occhiata alle questioni che ciò solleva per la sicurezza degli utenti della strada.

La HCI International figura tra le conferenze più importanti nel campo dell’interazione uomo-computer, ove per computer si intende sempre più spesso qualsiasi forma di macchinario o apparecchio dotato di un’interfaccia digitale. Qui prendono forma concreta molti degli aspetti discussi in maniera piuttosto vaga in relazione a Industria 4.0 e intelligenza artificiale (IA), p. es. occhiali a realtà aumentata sul posto di lavoro, esoscheletri e macchine interconnesse, IA e prevenzione, ciber-sicurezza e sicurezza dei dati.

In Germania circa il 23% degli occupati deve sollevare e portare pesi, mentre il 14% svolge operazioni in posture inadeguate. Gli esoscheletri – ossia sistemi di assistenza da indossare – servono a facilitare questi lavori. Messi a punto per l’uso nel campo militare o della riabilitazione medica, si stanno ora facendo strada nel mondo del lavoro. Ma come funzionano esattamente? E quali opportunità e rischi comportano?

Questa è la domanda che KAN e DGUV hanno sollevato il 6 marzo 2019, in occasione del Forum di Dresda sulla prevenzione. Sotto la moderazione del Dr. Norbert Lehmann (ZDF), esperti dei settori dell’economia, della ricerca e della prevenzione si sono chiesti se e come la ricerca, la normazione e la regolamentazione nel campo della prevenzione possano farcela a tenere il passo con il vertiginoso sviluppo tecnico che va interessando l’ufficio in quanto posto di lavoro.

Dagli anni ‘80 il mercato interno è improntato a quello che all’epoca era il “Nuovo” Approccio: molte delle disposizioni giuridiche europee rilevanti rispetto a quest’ultimo prescrivono solo requisiti essenziali e lasciano agli organismi di normazione di diritto privato – che fino a poco tempo fa avevano praticamente carta bianca per quel che riguardava il modus operandi – il compito di concretizzarle mediante norme armonizzate più rapidamente aggiornabili, ma non vincolanti. Negli ultimi anni, tuttavia, l’UE è andata allontanandosi da questo principio fondamentale.

Da anni la federazione dei datori di lavoro Südwestmetall organizza per gli interessati provenienti dal settore di riferimento viaggi studio in Giappone. L’obiettivo è quello di guardare oltre il proprio orizzonte e presentare gli innovativi sistemi aziendali delle imprese nipponiche di punta. A uno dei viaggi ha partecipato anche un collaboratore della segreteria KAN, che spiega ora cosa differenzia la cultura del lavoro giapponese da quella tedesca e che importanza riveste la prevenzione in Giappone.