KANBrief

Con il KANBrief informiamo il pubblico circa i temi d'attualità rispetto a normazione e politica di normazione dei quali si occupa la KAN. Su questo sito viene pubblicata, quattro volte l’anno, una nuova edizione del KANBrief in lingua italiana. È inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento gratuito alla versione cartacea trilingue (tedesco, inglese e francese).

Anno di pubblicazione

La bozza del piano "China Standards 2035" ha scosso gli esperti di normazione di tutto il mondo. Benché si trattasse di un progetto di ricerca e il governo non abbia ancora preso una decisione, è divenuto chiaro che la Repubblica popolare ha scoperto la normazione come strumento sia geopolitico che della politica industriale e di potere. E ciò ha ampie ripercussioni anche per l’Europa.

Un’attività d’impresa risulta promettente soprattutto se tiene conto delle conoscenze maturate nel campo delle scienze del lavoro. Le norme in materia di ergonomia contengono per molti versi delle guide all’applicazione aziendale. Trasmettono inoltre fondamenti e principi dell’ergonomia, illustrano importanti approcci delle scienze del lavoro e formano un corpus di regole comunemente accettato in materia di progettazione del lavoro e dei prodotti – e questo da ben 50 anni.

La normazione in ambito sanitario è contraddistinta da un’estrema varietà: se chi si occupa di lettini terapeutici tratta soltanto requisiti di prodotto tecnici, altri si dedicano ai servizi di tatuaggio concentrandosi sugli aspetti della protezione e dell’igiene. La questione di quali temi debbano essere oggetto di normazione si ripropone con il tema d‘attualità delle maschere di comunità.

Selezione del personale, indicatori relativi alla prevenzione, cultura aziendale: quelli elencati sono solo alcuni dei temi in relazione ai quali presso l’organismo di normazione internazionale ISO sono in corso progetti di normazione o sono già state messe a punto delle norme. A questo proposito la normazione va muovendosi in un territorio di frontiera: che opportunità ci sono, nel campo della gestione del personale, per la normazione? E fin dove può spingersi?

L’intelligenza artificiale sta facendo il suo ingresso nella produzione e in altri settori aziendali. Finirà per rimpiazzare l’uomo? Quali possibilità di applicazione e quali vantaggi offre alle imprese? Come può funzionare la valutazione di conformità di una macchina che si evolve autonomamente? Per saperne di più leggete lo special di questa edizione.

La prospettiva è allettante: una volta indossato un esoscheletro, il lavoratore svolge senza sforzo – e possibilmente con più rapidità del solito – attività altrimenti faticose o scomode. Ma è tutto davvero così semplice? Nello special vi spieghiamo perché, ai fini di un buon esito sia per le imprese che per i lavoratori, l’impiego di esoscheletri va soppesato e pianificato con attenzione.